Detrazioni fiscali

Fino al 31 dicembre 2017, è possibile usufruire di una detrazione (Ecobonus) IRPEF del 50%, fino ad un massimo di 10.000 euro, per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

N.B. Per il 2017 l'agevolazione potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1 gennaio 2016.

Informazioni su detrazione IRPEF per MOBILI e GRANDI ELETTRODOMESTICI



L'Ecobonus è valido per i seguenti grandi eletrodomestici di classe A+ o superiore (classe A per i forni)

         lavatrici
         lavatrici da incasso
         lavastoviglie
         lavastoviglie da incasso
         asciugatrici
         frigoriferi
         frigoriferi da incasso
         cappe da incasso
         condizionatori fissi
         condizionatori portatili
         congelatori
         forni e microonde da incasso
         piani cottura
         cucine
         stufe elettriche
         apparecchi elettrici di riscaldamento
         radiatori elettrici
         ventilatori elettrici
         cantinette

Inoltre su
         forni a microonde
         mobili tv

Nell'importo detraibile sono incluse le spese di trasporto e installazione.

La detrazione fiscale (Ecobonus) è usufruibile in 10 rate annuali di pari importo: ad esempio, su un acquisto del valore di 10.000 euro sarà possibile detrarre dalle tasse 500 euro l'anno.

Per maggiori informazioni verificare la documentazione dell'Agenzia delle Entrate.

Come fare per usufruire dell'Ecobonus?

È necessario presentare in sede di dichiarazione dei redditi la fattura e copia del pagamento effettuato.

È possibile portare in detrazione gli acquisti effettuati con:

- Bonifico* e Carta di credito(sia per acquisti in negozio che on line);
- Bancomat e Finanziamento(solo per acquisti in negozio, escluso finanziamento tasso zero)

* ATTENZIONE: per la modalità di pagamento Bonifico Bancario/Postale è necessario che lo stesso riporti:
- causale del versamento con riferimento alla norma “articolo 16 bis del Dpr 917/1986";
- codice fiscale del beneficiario della detrazione;
- codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.


Ulteriori agevolazioni IRPEF sono previste anche in caso di acquisto di condizionatori a pompa di calore e fotocamere o cineprese, anche senza che vi sia in corso una ristrutturazione, a patto che si verifichino determinate condizioni.

Informazioni su detrazione IRPEF per CONDIZIONATORI A POMPA DI CALORE

In caso di nuova installazione di condizionatori a pompa di calore è possibile beneficiare dell’agevolazione IRPEF riservata alle ristrutturazioni edilizie ( “articolo 16 bis del Dpr 917/1986”) anche se non vi sia in corso una ristrutturazione, in quanto il prodotto stesso è considerato intervento di ristrutturazione.
Fino al 31 dicembre 2017 la detrazione è pari al 50% della spesa con un massimale di 96.000 euro per unità immobiliare.
La detrazione deve essere ripartita in dieci rate annuali di pari importo.

Per maggiori informazioni verificare la documentazione dell'Agenzia delle Entrate.

In caso di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza energetica è possibile beneficiare dell’agevolazione IRPEF riservata al risparmio energetico (“L. 296/2006”).
Fino al 31 dicembre 2017 la detrazione è pari al 65% della spesa con un massimale di 30.000 euro per unità immobiliare.
La detrazione deve essere ripartita in dieci rate annuali di pari importo.

Per maggiori informazioni verificare la documentazione dell'Agenzia delle Entrate.

Come fare per usufruire dell'agevolazione?

In caso di nuova installazione è necessario presentare, in sede di dichiarazione dei redditi, la fattura e copia del pagamento effettuato.

È possibile portare in detrazione gli acquisti effettuati esclusivamente con pagamento Bonifico Bancario/Postale dal quale risulti:

- causale del versamento, con riferimento alla norma “articolo 16 bis del Dpr 917/1986”;
- codice fiscale del beneficiario della detrazione;
- codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

In caso di sostituzione è necessario trasmettere la documentazione richiesta all’ ENEA e presentare, in sede di dichiarazione dei redditi, la fattura e copia del pagamento effettuato.

È possibile portare in detrazione gli acquisti effettuati esclusivamente con pagamento Bonifico Bancario/Postale dal quale risulti:

- causale del versamento con riferimento alla norma “L. 296/2006”;
- codice fiscale del beneficiario della detrazione;
- codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Informazioni su detrazione IRPEF per FOTOCAMERE O CINEPRESE

Si può usufruire di una detrazione Irpef per l’acquisto di Fotocamere o Cineprese da collegare con centri di vigilanza privati.

Per maggiori informazioni verificare la documentazione dell'Agenzia delle Entrate.

Come fare per usufruire dell'agevolazione?

È possibile portare in detrazione gli acquisti effettuati esclusivamente con pagamento Bonifico Bancario/Postale dal quale risulti:

- causale del versamento, con riferimento alla norma “articolo 16 bis del Dpr 917/1986”;
- codice fiscale del beneficiario della detrazione;
- codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.