Scegli un negozio
Mostra tutti i negozi

Guida all'acquisto della soundbar migliore

I TV, ormai sempre più sottili, non possono integrare al loro interno altoparlanti con dimensioni tali da garantire una resa audio paragonabile a ciò che si può ottenere integrando una soundbar in grado di riprodurre un suono coinvolgente. Da posizionare sotto al TV, appoggiata a un mobile o montata a parete, la soundbar si collega in modo molto semplice al TV e grazie alla connessione Bluetooth, che ormai è presente nella maggior parte dei modelli, è possibile anche riprodurre la musica attraverso uno smartphone o un tablet.

soundbar

Cos'è una Soundbar

Le soundbar sono dispositivi che rientrano nell’ambito degli altoparlanti, hanno una forma sottile e allungata, simili a una barra, da cui il nome (barra del suono) e sono progettate per dare una marcia in più all’audio dei TV. Si possono anche utilizzare per ascoltare musica o realizzare un impianto multiroom.

Facili da utilizzare e da collegare, le soundbar tv possono essere montate direttamente a parete, sotto il TV o appoggiate su un mobile sotto lo schermo; il loro design elegante si abbina alla perfezione a quello dei TV e all’ambiente domestico. Le migliori soundbar tv sono compatibili con le più recenti codifiche audio multicanale, come il Dolby Atmos e il DTS:X che consentono di ottenere un suono tridimensionale molto ampio, distribuito nella stanza anche in altezza, oltre che in larghezza e profondità. Inoltre, grazie a diverse possibilità di connessione (Wi-Fi, Bluetooth, fibra ottica, cavo jack, ...) si può ascoltare buona musica direttamente da smartphone, tablet, pc anche senza collegare cavi.

Le soundbar TV, compatte e adattate anche ai piccoli spazi, permettono in modo semplice e veloce di migliorare l’audio del TV di casa: utili per ascoltare le colonne sonore multicanale dei film o la musica dal tuo smartphone.

persona che guarda tv

Come funziona una Soundbar

Il funzionamento delle soundbar “ingannano” il nostro orecchio facendoci credere che il suono arrivi anche da diffusori virtuali posteriori che in realtà non ci sono. Ciò è possibile grazie ad avanzati studi di psico-acustica che sfruttano il naturale fenomeno di rimbalzo del suono sulle pareti della stanza. Per ottenere questo risultato le soundbar hanno al loro interno diversi altoparlanti, alcuni orientati verso le pareti laterali. Altoparlanti che sono gestiti da sistemi di elaborazione che controllano l’emissione dei suoni in modo opportuno; il tutto è ottimizzato in base alle caratteristiche della stanza da sistemi di setup automatico con microfono. Questo spiega il perché si parli di soundbar 5.1, 7.1 o anche soundbar 2.1 o 7.1.2 senza diffusori ulteriori rispetto al dispositivo principale e al suo subwoofer.

tv e soundbar

Come si differenziano Soundbar e Home Theatre

Soundbar e Home Theater offrono entrambi un’ottima qualità audio rispetto al TV ma con caratteristiche differenti. I sistemi Home Theater hanno peculiarità sonore più vicine a quelle di una sala cinematografica, a fronte però di una maggiore complessità di installazione, un costo superiore e un maggior spazio per collocare unità centrale e numerosi diffusori. Le soundbar sono invece facili da installare, con dimensioni più compatte hanno tutto quel che serve è al loro interno: gli altoparlanti, l’amplificazione e l’elettronica necessaria al funzionamento.

Grazie ad avanzati sistemi di elaborazione digitale, le soundbar, in un unico dispositivo, sono in grado di ricreare un buon effetto surround anche senza l’utilizzo dei diffusori posteriori. Alcuni modelli di soundbar con subwoofer a parte offrono un suono più vigoroso con bassi da cinema (collegabile anche in wireless).

bambini con tv

Come scegliere la Soundbar adatta alle tue esigenze

In commercio sono disponibili moltissimi modelli, con prezzi adatti a tutte le esigenze: dalle più economiche, fino a soundbar di alta gamma con maggiori funzionalità e prestazioni più elevate. Per ottenere un perfetto abbinamento con il TV è bene scegliere una soundbar con una larghezza simile a quella dello schermo, si otterrà così un fronte sonoro che proviene da tutta l’ampiezza delle immagini, ne beneficerà anche l’ascolto a più basso volume. Sfatiamo un mito: non è necessario che la soundbar sia dello stesso marchio del TV, si tratta più che altro di una scelta legata al design.

Per determinare le possibilità di utilizzo di una soundbar è importante valutare le connessioni presenti. L’ingresso HDMI è il più comune, usato per collegare la soundbar a TV, computer, console, lettori Blu-ray per veicolare segnali audio di qualità; in alcuni casi è previsto l’HDMI con supporto ARC o eARC che però deve supportato anche dal TV. Se il televisore non dispone di HDMI allora è necessaria la porta ottica o coassiale per effettuare la connessione. La porta USB si rivela utile per poter ascoltare musica memorizzata su una chiavetta e l’ingresso jack 3,5 mm è dedicato al collegamento delle cuffie.

Chi desidera liberarsi dai cavi può orientarsi verso soundbar wireless con connessione Bluetooth per riprodurre la musica da diversi dispositivi mobile (smartphone, tablet, PC, ecc); alcuni modelli supportano anche la tecnologia NFC che consente di abbinare dispositivi compatibili semplicemente avvicinandoli.

Un dato da considerare nell’acquisto di una soundbar è anche la potenza erogata, espressa in watt, più è alto il valore maggiore è la resa sonora della soundbar: in media è meglio che sia tra i 300 o 400 watt per ottenere una buona resa sonora.

soundbar

Dimensioni e dove posizionare la soundbar

La scelta di una soundbar è determinata anche dallo spazio che si ha a disposizione, dalle dimensioni del televisore a cui la si vuole “abbinare” e da dove si intende posizionarla, se appoggiata su un mobile sotto al televisore o montata su un muro tramite apposito supporto. Le soundbar compatte hanno una larghezza che può essere anche sotto i 60 cm mentre i modelli più grandi arrivano a superare i 120 cm, ideali per salotti con diverso spazio; un consiglio è quello di scegliere un modello che non sia più largo del TV. In caso si decida di installarla appesa al muro è necessario utilizzare supporti predisposti a reggere la soundbar, in molti casi forniti in dotazione.

PREZZI

Il mercato delle soundbar è molto vario ed è possibile trovare modelli sotto i 100 euro con una configurazione 2.0 (che diventa 2.1 se è presente anche il subwoofer) e una potenza limitata, altri più performanti tra i 200 e i 400 euro fino a superare i 1.000 euro con configurazioni 5.1 o 7.1 (se presnete anche il subwoofer). Da MediaWorld è possibile trovare soundbar in diverse fasce di prezzo per soddisfare ogni tipo di esigenza.

Come sentire e vedere al meglio Sanremo

La 74a edizione sarà ricordata principalmente per una grande novità: è la prima edizione nella storia prodotta e trasmessa in 4K sul canale Rai dedicato alle trasmissioni Ultra HD raggiungibile sul canale 210 della piattaforma satellitare Tivùsat. Per saperne di più clicca qui per il nostro approfondimento dedicato al Festival di Sanremo.

Scegli la tua nuova soundbar per fascia di prezzo, non perdere le offerte in scadenza:

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999

FAQ