Scegli un negozio
Mostra tutti i negozi

Capi stirati e igienizzati in pochi minuti con lo stiratore verticale Beko STM612W

Cristina Dainese14 NOVEMBRE 2022

Beko STM612W è lo stiratore verticale a vapore con 2200 W di potenza, comodo e semplice da utilizzare per rinfrescare e igienizzare gli indumenti, ideale per eliminare le pieghe e per i ritocchi dell’ultimo minuto

beko STM612W apparecchio

Lo stiratore verticale a vapore Beko STM612W permette di stirare e igienizzare comodamente gli indumenti direttamente dall’appendino, senza l'utilizzo dell'asse da stiro. L’azione combinata del calore e del vapore distende in modo naturale le fibre, rimuovendo tutte le pieghe grazie ad una potenza di 2200W, ottenendo ottimi risultati sia sui capi delicati che sui tessuti più resistenti. Camicie, pantaloni, vestiti e cappotti saranno subito pronti da indossare grazie al vapore disponibile in soli 35 secondi e alla piastra in ceramica che elimina le pieghe e igienizza i capi al 99.9%, persino gli elementi d’arredo, come tende e divani in stoffa. L’emissione di vapore di 28 g/minuto è continua e di lunga durata, con spegnimento automatico se l’apparecchio non viene usato per più di 8 minuti. Inoltre, è possibile utilizzare l’apparecchio sia in verticale che in orizzontale, ad esempio per ripassare bordi, polsini e pieghe dei pantaloni.

beko STM612W serbatoio

Beko STM612W aiuta anche a rinfrescare gli abiti prima e dopo un cambio di stagione, rimuovendo gli odori sgradevoli da ogni tipo di tessuto. Lo stiratore verticale è dotato di un display LED ed è maneggevole da utilizzare, grazie all’impugnatura ergonomica e dispone di un serbatoio d’acqua removibile e facile da riempire, con una capacità di 240 mm, ideale per un utilizzo quotidiano. Tra gli accessori in dotazione sono presenti una spazzola pelucchi, una spazzola con setole per rimuovere facilmente polvere e detriti dagli indumenti senza danneggiare i tessuti e un beaker.

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999