Android 13 è già disponibile per gli smartphone Google Pixel

Cristina Dainese17 AGOSTO 2022

Google ha rilasciato la versione definitiva di Android 13 per gli smartphone Google Pixel. Il nuovo sistema operativo porta in dote nuove funzionalità in ambito privacy, design, prestazioni ed esperienza d'uso

google-pixel-android-13_2

Google ha iniziato a rilasciare ufficialmente Android 13 sugli smartphone della serie Pixel con un aggiornamento OTA (Over-The-Air) installabile dal sottomenu Sistema. Questa nuova versione verrà rilasciata gradualmente su Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 4a, Pixel 4a 5G, Pixel 5, Pixel 5a, Pixel 6, Pixel 6 Pro, e Pixel 6a. Nel corso dell’anno Android 13 sarà disponibile anche per altri telefoni Android, tra cui Samsung Galaxy, Asus, Nokia, Motorola, OnePlus, Oppo, Realme, Sony, Vivo e Xiaomi.
Il nuovo sistema operativo migliora l’interfaccia Material You introducendo la possibilità di personalizzare per colore, tema e lingua anche le icone della app non di Google. È possibile anche adattare l’aspetto del lettore multimediale al contenuto che si sta ascoltando, con copertina dell’album e nuova barra di riproduzione.
Android 13 potenzia anche i controlli sulla privacy e sulla sicurezza, permettendo ora di condividere con le app solo le foto e i video scelti dall’utente. Anche la cronologia degli appunti in memoria viene cancellata dopo un certo periodo di tempo se si copiano dati sensibili per prevenire accessi indesiderati. Inoltre, le app scaricate ora richiedono sempre l’autorizzazione per l’invio delle notifiche.

4_google-pixel-android-13.

Con Android 13 arriva anche il supporto al Bluetooth Low Energy (LE) Audio che offre consumi energetici ridotti, una migliore qualità audio con latenza minima, consente di trasmettere contenuti multimediali a più persone contemporaneamente e introduce anche il codec LC3 ad alta efficienza. C’è anche lo Spatial Audio per le cuffie che lo supportano.

Migliora la condivisione tra dispositivi Android e Google, con la possibilità di eseguire lo streaming delle app di messaggistica sul telefono direttamente sul Chromebook. Inoltre, sui tablet il palmo della mano e il tocco della penna sono registrati come tocchi separati, in modo che i tocchi accidentali della mano sul display non vengano presi in considerazione dal sistema. Presente anche la possibilità di copiare testo e contenuti multimediali da un Android dispositivo e incollarlo su un altro device con un semplice clic. In più, è previsto il supporto per i video HDR nelle app fotocamera di terze parti.

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999