Mediaworld Logo

Giro d’Italia 2023: come vederlo al meglio in chiaro sulla Rai

Roberto Faggiano5 MAGGIO 2023

La corsa ciclistica più importante del Paese parte il 6 maggio dall’Abruzzo e si conclude il 28 maggio a Roma. Ecco qualche consiglio per come non perdersi neanche un metro sulle reti Rai

Edizione numero 106 per il Giro d’Italia, la classica di ciclismo che dal 6 al 28 maggio sarà possibile seguire sulla Rai in ogni tappa sin dalla partenza. Le riprese della corsa non saranno in 4K ma la qualità delle immagini sarà comunque in alta definizione. Per provare le stesse emozioni del pubblico che segue la corsa in strada, accanto ai propri beniamini, è consigliabile avere un TV a grande schermo (dai 55 pollici in su) scegliendo tra i modelli con tecnologia più avanzata come gli OLED oppure i modelli con schermo QLED o Micro LED, che garantiscono un’elevata luminosità anche in condizioni di stanza illuminata dalla luce diurna mentre si segue la corsa nelle ore pomeridiane.

La programmazione Rai

Per seguire ogni tappa dalla partenza alla conclusione basterà sintonizzarsi sui canali Rai (digitale terrestre, Tivùsat e RaiPlay per chi seguirà la corsa in mobilità da smartphone e tablet) che vedranno le cronache giornaliere iniziare  con orari variabili a seconda della tappa su Raisport+ HD (LCN 58) con Aspettando il Giro e Prima diretta, dove si potranno seguire le fasi iniziali della tappa fino alle ore 14. Da qui le immagini passano su Rai 2 HD per le fasi salienti della tappa con Giro in Diretta e Giro all’Arrivo per seguire tutta la tappa sino alla conclusione. Dopo l’arrivo c’è  il classico Processo alla tappa con le prime interviste ai protagonisti del giorno e i commenti. In serata gli appassionati che non hanno potuto vivere la tappa in diretta potranno seguire su Raisport+HD alle 20 Arriva il Giro con l’ultima ora della tappa e interviste ai protagonisti. Per gli appassionati che non hanno potuto seguire la diretta nel pomeriggio c’è infine Km.0 a mezzanotte sempre su RaiSport +HD con la replica integrale della tappa.
È possibile seguire il Giro d’Italia anche su Eurosport in abbonamento.

Le principali tappe del Giro

Il percorso del Giro d’Italia su 21 tappe sarà come sempre molto impegnativo con una prima settimana già combattuta sulle strade dell’Appennino con poca pianura e una lunga salita verso il Gran Sasso. I corridori poi percorreranno le strade tra Emilia e Piemonte, con qualche tratto in pianura e una cronometro portandosi rapidamente sulle Alpi. Terza settimana decisiva con le tappe più difficili e poche occasioni per tirare il fiato tra Lombardia e Veneto prima della passerella conclusiva nella Capitale.

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999