Mediaworld Logo

APP DAYS HOME EDITION: fino al 14/04 sconto del 10% a carrello, acquistando da APP solo per i possessori della MW CLUB

 

Spazzolini elettrici e idropulsori, complici di un bel sorriso

Alessandra Lojacono10 APRILE 2024

In occasione della Giornata internazionale del bacio scopriamo le migliori caratteristiche di spazzolini elettrici e idropulsori che ci permettono di avere un sorriso splendente

bacio

Ogni anno il 13 aprile si celebra la Giornata internazionale del bacio, una ricorrenza che, oltre a celebrare il bacio come espressione non solo d’amore ma anche di altri sentimenti come amicizia, gratitudine, gioia e dolore, vuole omaggiare il bacio più lungo della storia durato più di 46 ore che si è scambiato una coppia di thailandesi in Gran Bretagna alla fine degli anni 20 del Novecento.
E perché un bacio sia piacevole la bocca deve essere curata e fresca. La pulizia quotidiana dei denti e della bocca è fondamentale sin dall’infanzia, per un’igiene perfetta non solo del cavo orale, ma per il benessere generale di tutto il corpo. Se si utilizza regolarmente uno spazzolino elettrico di qualità si possono ottenere risultati più precisi nella rimozione dei residui di cibo e della placca e si possono raggiungere meglio i punti più nascosti della bocca, completando il lavoro di pulizia.

Sei in cerca di uno spazzolino elettrico per un sorriso perfetto: scopri la nostra guida

spazzolini

I movimenti giusti per usare al meglio lo spazzolino elettrico

Secondo i dentisti, bisogna spazzolare i denti dopo ogni pasto per almeno due minuti e proprio su questo intervallo di tempo sono tarati gli spazzolini elettrici. Questo tempo deve essere equamente distribuito su tutti i denti: un aiuto in tal senso può venire dalla divisione ideale della bocca in quattro quadranti, ai quali dedicare lo stesso tempo. I movimenti da fare durante la pulizia sono diversi da quelli dello spazzolino manuale, perché le testine sono più piccole e permettono di raggiungere meglio ogni parte del dente; non bisogna comunque dimenticare di passare accuratamente sul lato posteriore di ogni dente.
La pressione sui denti non deve essere eccessiva: alcuni modelli hanno un apposito sensore che ci avverte, con un suono o una luce, che stiamo esercitando una pressione dannosa perché troppo forte. Lo spazzolino fornisce anche un bel massaggio alle gengive senza irritarle per una maggiore sensazione di freschezza. I modelli di spazzolini elettrici più evoluti personalizzano la pulizia dei denti attraverso l’utilizzo dell’app dedicata che fornisce istruzioni e consigli precisi su come effettuare una pulizia corretta in base alle proprie esigenze.

Ricaricabile è meglio

Gli spazzolini elettrici, in genere, utilizzano le batterie ricaricabili, con stazioni di ricarica dedicate per averli sempre pronti all’uso. La batteria interna a elevata capacità garantisce sempre la migliore durata per spazzolare adeguatamente e con la giusta velocità le arcate dentali. Infatti, gli spazzolini elettrici esercitano movimenti rotatori ad altissima velocità insieme a pulsazioni che completano il movimento manuale. Velocità e vibrazioni che sarebbero impossibili da ottenere con il classico spazzolino manuale.

Testine: cambiarle ogni tre mesi

testine

Le testine degli spazzolini elettrici possono essere rotonde o rettangolari, senza che la forma influisca sulla qualità dello spazzolamento: le testine rotonde hanno un moto circolare delle setole, quelle rettangolari invece hanno movimenti alternati più vicini all’azione manuale. Per i denti più piccoli la forma rotonda consente di avvolgerli completamente dall’alto, mentre le testine rettangolari agiscono meglio sui denti più grandi e negli spazi interdentali. Si tratta comunque di abitudini personali, ma alcuni spazzolini risolvono brillantemente il problema avendo in dotazione entrambe le spazzole. Proprio come lo spazzolino manuale, è importante sostituire le testine ogni tre mesi, altrimenti le setole sintetiche perdono la loro efficacia o anzi possono danneggiare il dente. Alcuni spazzolini elettrici hanno un’apposita funzione che, a seconda dei modelli, può essere sonora oppure indicata da un apposito LED, ricordando che è il momento di cambiare la testina per mantenere la massima efficacia di pulizia.

Idropulsore, essenziale come lo spazzolino

L’idropulsore è uno strumento che integra o sostituisce l’azione del filo interdentale e dello scovolino, dirigendo un sottile getto d'acqua nello spazio tra un dente e l’altro. In questo modo si rimuovono i residui di cibo non raggiungibili dallo spazzolino e si previene la formazione delle carie oltre che migliorare la salute delle gengive.

  • PER CHI È INDICATO: il suo utilizzo è altamente consigliabile per chi ha spazi interdentali molto stretti, dove il passaggio del filo e dello scovolino è difficoltoso o impossibile. In questi casi il getto d’acqua ad alta pressione riesce a raggiungere anche gli spazi più piccoli, proprio quelli da dove parte la carie per accumulo di placca e microbi.
  • COME È FATTO: l’idropulsore è dotato di un serbatoio d’acqua dal quale attinge il liquido da spruzzare verso i denti; alcuni apparecchi mischiano acqua e aria per una pulizia ancora più accurata. Volendo, è possibile aggiungere del collutorio all’acqua, in modo da sommare l’azione disinfettante e balsamica alla forza del getto. Alcuni modelli offrono la possibilità di scegliere tra diversi livelli di intensità e di modalità di pulizia per scegliere la più adatta al proprio sorriso.

FAQ

Perché è meglio usare lo spazzolino elettrico?
Lo spazzolino elettrico è più efficace nel rimuovere la placca. Uno studio ha dimostrato che lo spazzolino elettrico favorisce la diminuzione della placca e della gengivite rispetto allo spazzolino manuale. Studi dimostrano che dopo 3 mesi di utilizzo, la placca si riduce del 21% e la gengivite dell'11%.

Quanto tempo ci vuole per lavare i denti con lo spazzolino elettrico?
Lo spazzolino elettrico deve essere utilizzato per almeno 30-40 secondi su ognuna delle due arcate, appoggiando le setole rotanti dello spazzolino su ciascun dente.

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999