Consigli per risparmiare energia in casa

Alessandra Lojacono13 GENNAIO 2023

Sono tanti i modi per risparmiare energia in casa, ecco qualche accorgimento da seguire per avere una bolletta più l”eggera” e anche per fare del bene all’ambiente

Partendo dal presupposto che il primo passo per risparmiare energia elettrica in casa è utilizzare elettrodomestici “di ultima generazione” ad alta efficienza energetica, ecco qualche consiglio per avere comportamenti più “risparmiosi”.

CUCINA

Tra frigorifero, forno e lavastoviglie, la cucina è una delle stanze della casa in cui viene consumata molta energia elettrica. Ecco qualche suggerimento per diminuire un po’ i consumi.

  • NON APRIRE INUTILMENTE LA PORTA DEL FRIGORIFERO: aprire e chiudere frequentemente l’anta del frigo disperde il freddo e comporta uno spreco di energia elettrica

  • POSIZIONARE CORRETTAMENTE IL FRIGORIFERO: per fare in modo che l’efficienza energetica rimanga quella dichiarata dal produttore e segnalata nell’etichetta energetica, occorre prestare attenzione alla distanza tra il frigo e il muro che non deve essere inferiore ai 10 cm

  • SBRINARE IL FREEZER: la presenza di strati di ghiaccio nel congelatore aumenta il consumo energetico quindi va sbrinato con regolarità e non va conservato cibo aperto che rilascia umidità che favorisce la formazione del ghiaccio

  • USO CORRETTO DELLA LAVASTOVIGLIE: come tutti gli elettrodomestici è consigliabile utilizzare la lavastoviglie nelle ore serali; se non si hanno necessità particolari è preferibile scegliere il programma ECO e avviarla quando è a pieno carico

  • NON LASCIARE APERTA LA PORTA DEL FORNO: non bisogna aprire troppo spesso la porta del forno per evitare dispersioni di calore

  • SPEGNERE IL FORNO PRIMA DELLA COTTURA COMPLETA DELLA PIETANZA: prima che il cibo in cottura sia completamente cotto si può spegnere il forno e sfruttare solo il calore residuo

  • UTILIZZO DEI PIANI COTTURA: scegliere il fuoco più adatto in base alla dimensione della pentola e utilizzare il coperchio che oltre a farci risparmiare energia elettrica riduce i tempi di cottura

  • QUANDO POSSIBILE RISCALDARE I CIBI CON IL MICROONDE: per riscaldare alcuni alimenti, soprattutto quelli ricchi di acqua e grassi, è consigliabile usare il forno a microonde piuttosto che il piano cottura o il forno

BAGNO

Lavatrice e asciugatrice sono i principali consumatori di energia presenti in bagno; bastano pochi accorgimenti per non far salire troppo la bolletta elettrica.

  • NON CARICARE NÈ TROPPO NÈ TROPPO POCO LA LAVATRICE E L’ASCIUGATRICE: sia caricare eccessivamente che troppo poco la lavatrice o l’asciugatrice è sbagliato, occorre avviare ogni ciclo di lavaggio con la giusta quantità di bucato in base al modello in nostro possesso.

  • EVITARE IL PRELAVAGGIO IN LAVATRICE: se gli indumenti non sono particolarmente sporchi il prelavaggio è inutile; eventualmente si può immergere il bucato in acqua per 15 minuti e poi inserirlo in lavatrice.

  • SCEGLIERE IL PROGRAMMA ECO: anche se il lavaggio dura di più con il programma ECO si risparmia energia; inoltre, è consigliabile lavare la biancheria colorata a 30°.

  • PREFERIRE IL SOFFIONE DOCCIA A RISPARMIO ENERGETICO: rispetto a un soffione doccia tradizionale permette di consumare fino al 40% di acqua in meno

  • MEGLIO SOSTITUIRE I VECCHI MODELLI DI  LAVATRICE E ASCIUGATRICE: per un maggior risparmio è consigliabile sostituire i vecchi elettrodomestici, come lavatrice e asciugatrice, con modelli ad alta efficienza energetica quindi con un’etichetta energetica il più vicino possibile alla classe A.

  • SCEGLIERE LE FASCE ORARIE PIÙ CONVENIENTI: il “trucco” più immediato per consumare meno energia elettrica è far funzionare gli elettrodomestici nelle fasce orarie con tariffe più vantaggiose come la sera o nei weekend.

UFFICIO IN CASA

La pratica ormai consolidata dello smart working ha reso necessario crearsi uno spazio in casa da dedicare al lavoro e questo comporta naturalmente l’uso non solo del PC ma anche stampante, monitor e router per la rete Wi-Fi.

  • NON UTILIZZARE LO SCREEN SAVER DEL PC: impostare il computer in modo che spenga lo schermo dopo poco che che ci si allontana, anche per pause brevi, in questo modo si può risparmiare fino al 90% di energia.

  • EVITARE LA MODALITà STAND-BY NELLA STAMPANTE, MODEM E ROUTER: stampanti multifunzione, fotocopiatrici, scanner è meglio evitare di lasciarli in modalità stand-by ma accenderli solo quando se ne ha veramente bisogno. Modem, router e ripetitori possono essere spenti durante la notte così da evitare sprechi.

  • SPEGNERE I DISPOSITIVI TERMINATO DI LAVORARE: per evitare di sprecare energia elettrica inutilmente è consigliabile spegnere tutti i dispostivi una volta terminato di lavorare, se sono collegati a una presa multipla è bene ricordarsi di spegnerla.

  • UTILIZZARE LO SFONDO NERO DEL MONITOR: passare allo sfondo nero del monitor non solo può far risparmiare energia ma protegge maggiormente gli occhi da un eventuale affaticamento.

SALA

Generalmente il punto nevralgico della sala è il televisore. Anche in questo caso non mancano accorgimenti per ridurre i consumi.

  • IL TV GIUSTO FA RISPARMIARE: oltre a considerare la classe energetica, è bene dotarsi di un modello con un polliciaggio adatto alle dimensioni della stanza, con una tecnologia LED o OLED e possibilmente con un interruttore per lo spegnimento generale. E ultima cosa, ma non meno importante, il TV deve essere ben calibrato per consumare meno.

  • IMPOSTAZIONI CORRETTE DEL CLIMATIZZATORE: se possibile usare la funzione deumidificatore, i consumi sono minori e l’effetto di raffrescamento si ottiene ugualmente. Attenzione all’impostazione della temperatura, inutile impostarla su valori troppi bassi, fa male anche alla salute. Inoltre, i modelli più evoluti sono dotati della tecnologia Inverter e permettono di impostare il flusso d’aria e la sua potenza in base alle persone presenti nella stanza.

ILLUMINAZIONE

Tutte le volte che accendiamo la luce in casa consumiamo elettricità. Ecco qualche consiglio per ridurre i costi.

  • UTILIZZARE LAMPADE A LED: sostituire le lampadine alogene con quelle a LED per poter risparmiare fino all’80% di energia. Inoltre, le lampadine LED offrono anche altri vantaggi: durano di più (15-20 anni) e costituiscono anche una scelta più ecologica perché quando non funzionano più possono essere riciclate.

  • NON DIMENTICARE DI SPEGNERE LA LUCE QUANDO SI ESCE DA UNA STANZA: un consiglio che può sembrare banale ma le frequenti distrazioni possono “costare” care. Un aiuto può arrivare dall’illuminazione smart che permette di gestire a distanza l’accensione e lo spegnimento delle luci, questo oltre a evitare luci accese inutilmente consente un controllo più attento dei consumi.

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999