Mediaworld Logo

Come pulire la lavatrice, consigli pratici per una pulizia efficace

Cristina Dainese14 SETTEMBRE 2023
unknown description

Pulire la lavatrice è un'operazione importante per la sua manutenzione. Scopri i consigli e i rimedi più efficaci

Per fare in modo che la nostra amatissima e indispensabile lavatrice si mantenga efficiente e in ottimo stato il più a lungo possibile, è bene fare in modo che sia sempre pulita e igienizzata, seguendo dei piccoli accorgimenti di manutenzione e consigli di utilizzo che aiutano a mantenerla in ottimo stato per non mettere a rischio la qualità del bucato, oltre a ottimizzarne i consumi.

Una lavatrice pulita consuma meno e pulisce meglio

unknown description

Mantenere la lavatrice pulita ed efficiente è fondamentale per assicurarsi un bucato impeccabile e allo stesso tempo garantire un buon funzionamento oltre che consumare meno energia e detersivo. Una manutenzione periodica è indispensabile per eliminare i residui di calcare, di detersivo e ammorbidente o della sporcizia rilasciata dalla biancheria che nel tempo tendono ad accumularsi all’interno del cestello, sulle guarnizioni, nel filtro e nello scarico, generando muffe e batteri che sprigionano un cattivo odore e fanno puzzare gli indumenti, oltre a mettere a dura prova l’efficienza e la durata della lavatrice.

Ogni quanto andrebbe effettuata la manutenzione? E come effettuarla?

Ogni parte della lavatrice richiede differenti tempistiche e modalità di pulizia e può essere effettuata sia con metodi chimici che naturali. Pulire la lavatrice in modo naturale è preferibile per non danneggiare con prodotti troppo aggressivi l’oblò, il cestello, il filtro e la guarnizione, oltre ad essere più ecologico ed economico, a meno che non ci sia una sporcizia accumulata da troppo tempo che richieda un intervento più drastico (ad esempio, può essere necessario l’uso della candeggina).

unknown description

IL CESTELLO

Per pulire il cestello è sufficiente fare una volta al mese un lavaggio a vuoto (senza bucato) ad alte temperature (60-90°), versando nella vaschetta del detersivo un bicchiere d'aceto bianco, oppure 150 grammi di acido citrico disciolto in un litro d’acqua (meglio se demineralizzata), magari insieme a qualche goccia di olio essenziale di lavanda affinché rimanga anche un gradevole profumo. Il percarbonato di sodio è un potente igienizzante, ne bastano quattro cucchiai da versare nella vaschetta del detersivo e avviare un ciclo a vuoto a 60° per sanificare la lavatrice ed eliminare funghi e batteri. Alcuni marchi hanno sviluppato speciali programmi di autolavaggio o specifici detergenti, ottimizzati per pulire e igienizzare l’interno dell’elettrodomestico. Questa pulizia profonda rimuove sia il calcare sia le muffe che si annidano all’interno della lavatrice e che ne pregiudicano il buon funzionamento, oltre a rilasciare cattivi odori. Inoltre, è consigliabile lasciare sempre aperto l’oblò alla fine di ogni ciclo di lavaggio per consentire al cestello di asciugarsi, evitando così il formarsi di muffe causate dall’umidità.

LA GUARNIZIONE

Asciugare la guarnizione in gomma con un panno e lasciare lo sportello aperto dopo ogni bucato dovrebbe entrare nella routine domestica: è proprio nella guarnizione, infatti, che possono formarsi muffe e batteri, in quanto l’acqua tende a ristagnare nelle pieghe. Almeno una volta ogni due settimane, bisognerebbe pulirla con un panno imbevuto in una soluzione di acqua e aceto bianco o di acqua e qualche goccia di olio tea tree per disinfettare. Importante è fare anche attenzione a non danneggiare la guarnizione quando si carica il bucato, basta un oggetto tagliente o appuntito finito per sbaglio in lavatrice o che un lembo di panno fuoriesca e si incastri proprio fra la guarnizione e l’oblò per causare strappi alla gomma che alla fine non sigillerà più bene lo sportello, provocando una fuoriuscita di acqua.

IL FILTRO

Pulire periodicamente il filtro della lavatrice, almeno ogni tre mesi, è un’operazione che va effettuata per mantenere l’elettrodomestico nelle migliori condizioni possibili e avere un bucato sempre pulito e profumato. Un cattivo funzionamento della lavatrice spesso è riconducibile a un filtro intasato che può bloccare l’apparecchio prima che abbia finito il programma, può non effettuare la centrifuga o non scaricare l’acqua a fine lavaggio. Il filtro della lavatrice può intasarsi a causa del detersivo in eccesso, residui di fibre, di oggetti lasciati nelle tasche degli abiti o di applicazioni che appartengono ai vestiti (strass, ferretti dei reggiseni). Dopo aver individuato la posizione del filtro della lavatrice, che varia a seconda del modello, si può passare alla sua manutenzione. Per sicurezza, prima di iniziare, è meglio staccare la spina della lavatrice dalla presa di corrente e chiudere l’acqua. Prendere poi un contenitore e degli stracci per raccogliere l’acqua che uscirà dal filtro. Successivamente aprire lo sportellino del filtro, girare la manopola del filtro in senso antiorario (potrebbe opporre un po’ di resistenza a causa del calcare accumulato), dopo di che far uscire tutta l’acqua raccogliendola nella bacinella e infine svitare completamente il filtro ed estrarlo. A questo punto, rimuovere lo sporco e gli eventuali corpi estranei e sciacquare il filtro sotto un getto d’acqua corrente. Verificare poi che non ci sia ulteriore sporcizia sul fondo dell’alloggiamento del filtro, riporre il filtro al suo posto, avvitandolo in senso orario.

VASCHETTA DETERSIVO

La vaschetta del detersivo ha bisogno di essere pulita almeno una volta al mese, in quanto soggetta a ristagni di acqua, incrostazioni di calcare e accumuli di detergente che vanno assolutamente rimossi per evitare la formazione di muffe e cattivi odori. Innanzitutto, prima di procedere con la pulizia bisogna estrarre la vaschetta e metterla in ammollo per un’ora in una bacinella in un mix di acqua calda e qualche cucchiaio di aceto bianco o acido citrico, prima di passare il tutto con uno spazzolino (anche un vecchio spazzolino da denti) per rimuovere ogni residuo di sporco. Se la vaschetta non può essere rimossa, si può spruzzare una soluzione di detergente anticalcare, lasciando agire il prodotto per qualche ora.

PARTE ESTERNA E OBLÒ

Anche le parti esterne della lavatrice vanno mantenute pulite e in ordine, rimuovendo la polvere con un panno e detergendo le pareti esterne e l’oblò, infine asciugare con un panno non abrasivo.

MediaWorld Magazine è una testata giornalistica di informazione tecnologica registrata presso il tribunale di Monza n. 1408 del 24/06/1999

unknown description
Guide all'utilizzo

La pulizia dell'asciugatrice: come prendersene cura

Pulire regolarmente l'asciugatrice è importante per ottenere capi igienizzati e perfettamente asciutti, oltre a mantenerla efficiente e preservarne la durata nel tempo. Scopriamo insieme come puoi prenderti cura della tua asciugatrice per mantenerla sempre al massimo delle sue capacità e assicurarti un bucato impeccabile!

Leggi di più su La pulizia dell'asciugatrice: come prendersene cura
unknown description
Guide all'utilizzo

Navigare in sicurezza con il parental control

Il parental control è uno strumento molto utile per impostare i filtri necessari perché i più piccoli abbiano accesso ai dispositivi digitali in modo consapevole. Vediamo come impostarlo su PC, TV, smartphone e tablet

Leggi di più su Navigare in sicurezza con il parental control